martedì 16 aprile 2019

LUCI SOPRA HESSDALEN. Catturato Sprite (21 ottobre 2018)

Il dibattito a distanza sulle Luci di Hessdalen continua negli anni e accanto a un dibattito astratto, continua l'impegno strumentale del Project Hessdalen di Erling Strand.

E' un lavoro di ricerca evidentemente complicato dove da alcuni anni il nostro sistema di monitoraggio SOSO PH (Smart Optical Sensors Observatory Project Hessdalen)[1] a Hessdalen coadiuva la strumentazione della Blue Box, controllando quotidianamente il cielo nelle ore notturne (per ora con poche immagini prive di spiegazione, che sono fonte di ulteriore indagine, anche sul terreno).

Ma, come spesso capita, mentre si cerca qualcosa, la strumentazione può trovare qualcos'altro di altrettanto interessante, ed è il presente caso di cattura di SOSO.
Mi viene in mente un ardito parallelo con il SETI dove, cercando segnali estraterrestri, si sono scoperte le pulsar.